Resta aggiornato Notizie ed eventi

Alla scoperta delle Officine Farmaceutiche a Firenze

Firenze è una città straordinaria. Capitale dell’arte nel Rinascimento e simbolo di cultura e rinnovamento da oltre 500 anni. La città offre sorprendenti percorsi turistici legati alle numerose tappe artistiche cittadine, sempre molto frequentate dai turisti da tutto il mondo. Esistono però alcuni itinerari meno famosi, ma altrettanto affascinanti, che permettono di scoprire la tradizione dell’Arte degli Speziali.

Firenze è una città straordinaria. Capitale dell’arte nel Rinascimento e simbolo di cultura e rinnovamento da oltre 500 anni. La città offre sorprendenti percorsi turistici legati alle numerose tappe artistiche cittadine, sempre molto frequentate dai turisti da tutto il mondo. Esistono però alcuni itinerari meno famosi, ma altrettanto affascinanti, che permettono di scoprire la tradizione dell’Arte degli Speziali. 
Lo speziale nel medioevo era lo specialista delle cure, colui che nella sua bottega creava le medicine contro i mali del tempo. Non era esclusivamente un commerciante, ma era anche una figura culturale di riferimento a cui il popolo di ogni ceto sociale si rivolgeva per curare un ampio ventaglio di “malattie”.
Firenze era una città ricca e di conseguenza l’arte dello speziale era particolarmente diffusa nelle officine farmaceutiche, ovvero istituzioni ospitate per lo più presso conventi e istituti religiosi. In questi luoghi “sacri e profani” venivano preparati unguenti, acque miracolose e medicamenti prodigiosi. Questa tradizione si è oramai persa perché si trasformata nel meno affascinante settore farmaceutico, ma quei luoghi fantastici esistono ancora, e in alcuni di essi è ancora possibile acquistare profumi, saponi, prodotti di bellezza artigianali e altri prodotti di altissima qualità.


Il turismo affascinante delle Officine Farmaceutiche di Firenze

Cosimo De’ Medici nel 1545 ha inaugurato il Giardino dei Semplici, un orto botanico accademico dove si coltivavano e studiavano varietà di piante medicinali e terapeutiche “Un Luogo Pubblico, dove... si coltivassero le piante native di climi e paesi differentissimi, affinché i giovini Studenti, le potessero in breve spazio di luogo, con facilità e prestezza imparare a riconoscere.”. (Luca Ghini, 1543 - frase citata sulla medaglia commemorativa per i 460 anni dalla fondazione del Giardino dei Semplici)
L'Orto Botanico di Firenze è tra i più antichi nel mondo, è situato nel cuore della città a due passi dal Museo dell'Accademia e alla Chiesa di S. Marco e vanta oltre 9000 esemplari.
Le altre Officine farmaceutiche che hanno mantenuto intatta la loro struttura architettonica e lo spirito tradizionale della loro storia sono la Farmacia del Canto alle Rondini che risale al secolo XIV, la Farmacia SS Annunziata, l’Officina Profumo Farmaceutica di Santa Maria Novella e la Farmacia Inglese.