Manifatture Sigaro Toscano

Via degli Agresti, 6 - 40123 Bologna - Bologna   vedi mappa - contatti
Manifatture Sigaro Toscano S.p.A., la società che produce uno storico prodotto italiano. Nato nel 1818 nella manifattura di Firenze, i Monopoli di Stato hanno prodotto il famoso sigaro fino al 2004, data in cui la British American Tobacco Italia ha acquistato dall’Ente Tabacchi Italiani – Ente creato per la privatizzazione – tutte le attività di produzione, commercializzazione e distribuzione dei prodotti da fumo prima sotto la gestione dei Monopoli. Nel luglio del 2006 l’azienda torna in mani italiane, grazie all’acquisizione da parte del Gruppo Industriale Maccaferri, guidato dall’omonima storica famiglia bolognese.

Manifatture Sigaro Toscano Storia

Nel 1818 Ferdinando III, granduca di Toscana, fondò a Firenze una manifattura tabacchi in cui venivano prodotti sigari fermentati, il cui tabacco, dopo essere stato accidentalmente bagnato da un acquazzone, fu messo ad asciugare e, perché non si perdesse, usato per sigari di basso costo, che incontrarono ben presto il favore dei fumatori, varcando le frontiere del Granducato, tanto che, intorno alla metà dell'Ottocento a Napoli se ne produceva uno simile che era chiamato "Fermentato Forte", o " Napoletano", come venne denominato in seguito.

La storia del Gruppo è legata a quella della famiglia Maccaferri ed inizia nel 1879, anno in cui veniva registrata la “Ditta Maccaferri Raffaele Officina da Fabbro”, a Zola Predosa in provincia di Bologna.

Qui si installò la prima trafileria e vennero prodotti per la prima volta, a mano, i gabbioni. Una realtà che ha saputo adattarsi ai mutamenti degli scenari competitivi sui mercati di riferimento, con una strategia ben definita: vocazione industriale, diversificazione, internazionalizzazione.

Antico Sigaro Nostrano del Brenta - 1763

Grazie ad un accordo siglato con il consorzio Tabacchicoltori del Monte Grappa con le Manifatture Sigaro Toscano è commercializzato nelle tabaccherie l'Antico Sigaro Nostrano del Brenta.

Il sigaro, prodotto in 150mila esemplari, è interamente fatto a mano e porta un nome evocativo della Serenissima: Doge. Per ora i numeri di produzione sono piccoli ma è volontà dei proprietari di crescere e raggiungere tutte le rivendite d'Italia.

La storia di sigaro del Brenta è molto interessante, fatta di clandestinità e contrabbando. Lungo uno dei fiumi più importanti del territorio, da Valstagna a Campese di Bassano del Grappa, i sigari si cominciarono a produrre alla fine del 1.500, circa un secolo dopo l'arrivo del tabacco in Europa dalla scoperta delle Americhe. Soltanto nel 1763, quasi due secoli più tardi, i rappresentanti della Repubblica concessero agli agricoltori di coltivarlo legalmente. Il sigaro Nostrano, antenato di quello che è il Doge, è però già conosciuto, tanto che si hanno testimonianze storiche che parlano di sigari fumati dai signori veneziani già nel 1677. Nei secoli successivi la comunità del Canal di Brenta, colpita da pesantissime carestie, ha fatto di necessità virtù. Proibiti prima dalla Repubblica, quindi da Vienna e infine dai finanzieri italiani per motivi fiscali, i sigari Nostrani non esistevano ufficialmente ma erano consumati regolarmente in tutto il Veneto, grazie a una rete capillare di distribuzione che partiva da Bassano e raggiungeva tutta la regione.

Questo commercio illegale andò avanti fino al 1939 quando sedici agricoltori costituirono una cooperativa denominata “Consorzio tabacchicoltori del Grappa” dove si occupavano principalmente di tabacchi per sigarette, lasciando sempre spazio per sigari da passare clandestinamente.

Ora, grazie all'interessamento della Regione, il consorzio ha trovato un accordo con il gruppo Maccaferri, proprietaria di maggioranza delle Manifatture Sigaro Toscano, per riportare in commercio questo storico sigaro. La parte artigianale della produzione continuerà sulle rive del Brenta, con dieci sigaraie che si occuperanno manualmente del confezionamento dei sigari, mentre quella industriale e meccanizzata si sposterà a Lucca.

Manifatture Sigaro Toscano

Epoca
  • Ottocento
Dove
  • Italia, Bologna
Personaggi storici
Contatta questa struttura

Vuoi ricevere ulteriori informazioni su questa struttura? Compila questo modulo inserendo i tuoi dati, verrai ricontattato al più presto. Ti raccomandiamo di inserire un indirizzo email valido.

Manifatture Sigaro Toscano
  Via degli Agresti, 6 - 40123 Bologna
  +39 051 291771
  www.maccaferri.it

Manifatture Sigaro Toscano
Servizi offerti

Negozio prodotti tipici Negozio prodotti tipici

Manifatture Sigaro Toscano Dove

Manifatture Sigaro Toscano
Nelle vicinanze

E' tua questa struttura? Contattaci