Villa Crespi

Via G. Fava, 18 - 28016 Orta San Giulio - Novara   vedi mappa - contatti
A pochi passi dallo suggestivo scenario del Lago d’Orta, Villa Crespi si staglia come uno spettacolare esempio di architettura moresca. Lo stile unico della villa, i giardini lussureggianti e l’accoglienza dello chef Antonino Canavacciuolo rendono unico il soggiorno di ogni ospite.

Villa Crespi Storia

Per amore, si sa, c’è chi sarebbe disposto a fare qualsiasi cosa. E Cristoforo Benigno Crespi lo ha dimostrato. Contabile in un’azienda tessile di Busto Arsizio, innamoratosi della figlia del principale che, però, non lo riteneva degno di sposarla, architettò un ingegnoso piano speculativo che in breve tempo lo fece diventare un ricco industriale cotoniero e gli permise così di realizzare il suo sogno d’amore. Affascinato dalla magia dell’Oriente, meta di numerosi suoi viaggi, nel 1879 fece costruire sulle sponde del lago d’Orta una dimora in autentico stile moresco, villa Crespi, che in oltre un secolo di vita ha visto passare nelle sue stanze diverse personalità e sovrani, fra cui Re Umberto II di Savoia, suo assiduo ospite. 

Oggi il minareto è ancora lì, a ricordare questa favola d’altri tempi alla gente che, incredula, lo ammira e si domanda cosa mai ci faccia una simile costruzione in un angolo di tipico paesaggio prealpino. 

All’interno, una hall sovrastata da una volta stellata, arazzi, dipinti, specchiere, stucchi dorati, affreschi e quant’altro di lussuoso si possa immaginare crea un’atmosfera raffinata, che non manca di sedurre gli ospiti. Perché villa Crespi è oggi un albergo con camere e suite caratterizzate da sontuosi letti a baldacchino, mobili e quadri del 
XVIII e XIX secolo, pregiati tessuti damascati e bifore con vista sul giardino e il lago. il centro benessere offre numerosi trattamenti di remise en forme che comprendono, fra gli altri, massaggi shiatsu, ayurvedici e tibetani.

 Il ristorante, gestito dallo chef Antonino Canavacciuolo e la moglie Cinzia, alterna classici regionali e specialità internazionali, come pure piatti creativi ispirati alla tradizione mediterranea, quali per esempio i ravioli di melanzane e maggiorana con ricotta di pecora della vai d’Ossola e il filetto di tonno con petali di pomodoro alla cannella. 

Villa Crespi

Epoca
  • Ottocento
Dove
  • Italia, Novara
Personaggi storici
Contatta questa struttura

Vuoi ricevere ulteriori informazioni su questa struttura? Compila questo modulo inserendo i tuoi dati, verrai ricontattato al più presto. Ti raccomandiamo di inserire un indirizzo email valido.

Villa Crespi
  Via G. Fava, 18 - 28016 Orta San Giulio
  +39 0322 911902
  www.villacrespi.it

Villa Crespi
Servizi offerti

Hotel Hotel
Ristorante Ristorante

Villa Crespi Dove

E' tua questa struttura? Contattaci