Hotel Imperial - Palais Württemberg

Kärntner Ring, 16 - 1015 Wien - Vienna   vedi mappa - contatti
Il Vienna Hotel Imperial è un hotel a Vienna e un suggestivo edificio sulla Ringstrasse. Si trova al Kärntner Ring 16 nel 1 ° distretto di Vienna. È di proprietà di Al Habtoor Investment e gestito da Starwood Hotels & Resorts Worldwide.

Hotel Imperial - Palais Württemberg Storia

Come palazzo sulla Ringstrasse di Vienna, fu costruito tra il 1862 e il 1865 secondo i piani dell'architetto Arnold Zenetti sotto la direzione dell'architetto Heinrich Adam nello stile del neorinascimentale italiano per il duca Philipp di Württemberg. All'interno, le singole parti architettoniche sono rivestite in pietra: per i pilastri della grande sala è in marmo di Carrara, i pilastri nella sala da ballo hanno supporti di marmo giallo Giallo di Siena, superfici murali e colonne in marmo a stucco. Nella scala festiva ci sono pareti, balaustre, le grandi colonne in marmo a stucco, i gradini delle scale sono realizzati in Kaiserstein, il duro calcare giallo-alghe chiaro di Kaisersteinbruch. La scultura di Donauweibchen di Hanns Gasser si trova sul piedistallo delle scale.

Il duca viveva nel palazzo con sua moglie, l'arciduchessa Maria Teresa d'Austria, dal 1866, ma lo vendette al banchiere Orazio von Landau nel 1871. Forse era diventato poco interessante per il duca come luogo di residenza dopo che la Wiener Musikverein di recente costruzione aveva una chiara visione del fiume Vienna e una strada bloccava l'accesso al parco. Ma anche la Duchessa non si è mai sentita a suo agio nel palazzo.

Il palazzo fu probabilmente acquistato da un gruppo di investitori, perché l'architetto Wilhelm Gross lo trasformò in un hotel. Il 28 aprile 1873, il nuovo hotel per l'esposizione mondiale di Vienna nel 1873 fu aperto ufficialmente alla presenza dell'imperatore Francesco Giuseppe e dell'imperatrice Elisabetta.

Nel 1875 il proprietario Johann Frohner fu assunto come inquilino. Frohner aveva già acquisito esperienza come albergatore a Budapest, dove gestiva con successo il suo hotel intitolato a lui. Nel 1878 fece domanda per il titolo di fornitore k.u.k. per il commercio di alcolici e vino. Sebbene l'hotel avesse un'ottima reputazione, la sua richiesta fu rifiutata. Anni dopo, tuttavia, questo fu approvato dall'Obersthofmeisteramte.

Nel 1912 l'Imperial fu convertito in una società per azioni. Il Grand Hotel am Kärntnerring apparteneva alla stessa società per azioni. L'hotel è stato modernizzato e il riscaldamento è stato installato.

Durante la monarchia vennero ospiti come il principe Otto von Bismarck, il conte Patrice de Mac-Mahon, il re Milano di Serbia, lo zar Ferdinando di Bulgaria, Richard Wagner, Eleonora Duse e Sarah Bernhardt.

Durante la prima guerra mondiale l'attività continuò quasi normalmente, sempre più donne lavoravano nello staff, ospiti maschi indossavano sempre più uniformi e la gente continuava a mangiare - a volte imbottito - damasco, probabilmente porzioni un po 'più piccole.

Nel 1928 furono messi in piedi i due piani superiori. Nel periodo tra le due guerre arrivarono come ospiti Thomas Mann, Luigi Pirandello, John Galsworthy e Claude Anet. Dopo l'annessione dell'Austria, Adolf Hitler rimase qui ogni volta che si trovava in città. Dopo la guerra e durante l'occupazione, i sovietici fecero alloggiare l'albergo. L'hotel ha subito pochi danni da questo periodo, anche se la maggior parte dei mobili mancava e doveva essere sostituita in seguito.

Prima della seconda guerra mondiale, l'Hotel Imperial era in parte di proprietà di Samuel Schallinger, un ebreo austriaco. Ciò ha dovuto vendere la sua quota nel corso dell'occupazione nazista dell'Austria e della successiva arianizzazione nel 1938. Fu assassinato nel campo di concentramento di Theresienstadt nel 1942. Una restituzione non ha mai avuto luogo.

Dalla sua apertura, l'hotel è stato uno degli hotel più lussuosi della città di Vienna. Molti capi di stato e altre personalità contano come ospiti. Il libro degli ospiti con firme di spicco è presentato oggi sotto una campana di vetro.

Tradizionalmente, gli ospiti statali soggiornano presso l'Hotel Imperial; I più famosi furono John F. Kennedy e Nikita Krusciov al vertice di Vienna del 1961, Richard Nixon, re Olav di Norvegia, maresciallo Tito, re Leopoldo del Belgio, primo ministro indiano Indira Gandhi, regina Elisabetta d'Inghilterra e anche re Juan Carlos di Spagna L'imperatore Akihito e l'imperatrice Michiko del Giappone.

Numerosi artisti di spicco furono ospiti dell'Imperial, tra cui Otto Preminger, Walt Disney, Otto Klemperer, Alfred Hitchcock, Frank Sinatra, Woody Allen, Yul Brynner, Peter Ustinov, Michel Piccoli, Zubin Mehta, Vladimir Horowitz, Riccardo Muti, Mick Jagger, Mariah Carey e Sofia Coppola. Michael Jackson ha scritto Earth Song qui.

Nel 1994 i lettori di Condé Nast hanno votato l'hotel come il miglior hotel del mondo. Già nel 1961, la società operativa ricevette il premio statale e quindi il diritto di utilizzare lo stemma federale negli affari.

Al piano terra dell'hotel si trova il Café Imperial, un ristorante tradizionale e lussuoso che ha sempre attirato ospiti di spicco ed è decorato con immagini di Moritz von Schwind. Fino a dopo l'inizio del secolo si chiamava Café Frohner.

Nel 2016 è stato annunciato che l'hotel ha ricevuto un nuovo proprietario con Al Habtoor Investment dagli Emirati Arabi Uniti. Continuerà a essere gestito da Starwood Hotels & Resorts, che gestisce già diversi hotel di proprietà del nuovo proprietario

Hotel Imperial - Palais Württemberg

Epoca
  • Ottocento
Dove
  • Austria, Vienna
Contatta questa struttura

Vuoi ricevere ulteriori informazioni su questa struttura? Compila questo modulo inserendo i tuoi dati, verrai ricontattato al più presto. Ti raccomandiamo di inserire un indirizzo email valido.

Hotel Imperial - Palais Württemberg
  Kärntner Ring, 16 - 1015 Wien
  +43 1 501100

Hotel Imperial - Palais Württemberg
Servizi offerti

Hotel Hotel
E' tua questa struttura? Contattaci