Ottakringer Brauerei

Ottakringer Platz, 1 - 1160 Wien - Vienna   vedi mappa - contatti
Fondato nel 1837 il birrificio Ottakringer è l'ultimo grande birrificio viennese e allo stesso tempo uno degli ultimi grandi birrifici indipendenti in Austria. Essendo un'azienda familiare di medie dimensioni, questa indipendenza è particolarmente importante.

Ottakringer Brauerei Storia

Il birrificio Ottakringer fu aperto nel 1837 dal mastro mugnaio Heinrich Plank con il nome di Planksche Brauerei, dopo che la diocesi di Klosterneuburg aveva concesso l'approvazione per la produzione di birra. Nel 1850 fu rilevata e ampliata in una grande fabbrica di birra dai cugini Ignaz e Jakob Kuffner di Lundenburg. Nel giro di dieci anni la produzione è passata da 18.318 hl a 64.183 hl. Quando il Kaiser Franz Joseph ordinò che le mura della città venissero abbattute e si iniziò a costruire un gran numero di edifici residenziali, anche Ottakringer crebbe. Una nuova cantina di fermentazione e un magazzino più grande sono entrati in funzione. Intorno al 1890 la produzione era già di circa 170.000 hl. Moriz von Kuffner, figlio di Ignaz von Kuffner, rilevò il birrificio nel 1882 e nell'ultimo anno prima della guerra aumentò la produzione a oltre 350.000 hl, una quantità che non fu più raggiunta tra le due guerre mondiali. Nel 1905, Kuffner trasformò il birrificio in una società per azioni.

Anche prima dell'annessione dell'Austria da parte della Germania nazista, Moriz von Kuffner fu costretto a vendere la sua attività a causa del suo background ebraico. Fu venduto per un prezzo piuttosto basso di 14 milioni di scellini austriaci a Gustav Harmer, anch'egli costretto a lasciare l'attività per due anni dopo la guerra. Dopo la liberazione da parte degli Alleati, il birrificio fu temporaneamente gestito dai russi, prima che la famiglia Harmer riuscisse a dimostrare legalmente il loro acquisto e produsse nuovamente 150.000 hl a partire dal 1955. Gli eredi di Moriz von Kuffner, morto nel frattempo a Zurigo , furono risarciti a causa della loro espulsione e delle minacce del regime nazista, che avevano portato alla vendita dell'azienda alla famiglia Harmer.

Nel 1977, il birrificio ha contribuito notevolmente allo scioglimento del cartello della birra ritirandosi da esso. Da quel momento in poi, qualsiasi ristorante poteva scegliere il birrificio che desiderava come fornitore, indipendentemente dalla sua ubicazione. Nel 1989, l'imbottigliamento nelle bottiglie marroni solitamente utilizzate in Austria è stato interrotto e Ottakringer è stato il primo birrificio in Austria a introdurre le famose "bottiglie a spalla" verdi

Ottakringer Brauerei

Epoca
  • Ottocento
Dove
  • Austria, Vienna
Contatta questa struttura

Vuoi ricevere ulteriori informazioni su questa struttura? Compila questo modulo inserendo i tuoi dati, verrai ricontattato al più presto. Ti raccomandiamo di inserire un indirizzo email valido.

Ottakringer Brauerei
  Ottakringer Platz, 1 - 1160 Wien
  +43 1 491000
  www.ottakringer.at/
  https://www.facebook.com/ottakringerbrauerei/
  https://www.instagram.com/ottakringerbrauerei/

Ottakringer Brauerei
Servizi offerti

Enoteca / Cantina Enoteca / Cantina
Ristorante Ristorante

Ottakringer Brauerei Dove

E' tua questa struttura? Contattaci