Teatro Gaetano Donizetti

Piazza Camillo Benso Conte di Cavour, 15 - 24121 Bergamo - Bergamo   vedi mappa - contatti
Il teatro Donizetti di Bergamo nasce verso la fine del 1700 col nome di teatro nuovo o teatro di Fiera in un'area adibita a Fiera.

Teatro Gaetano Donizetti Storia

Il Teatro Donizetti di Bergamo ha una storia complessa. Nasce nel XVIII secolo, assumendo inizialmente il nome del suo costruttore, Bortolo Riccardi, produttore e commerciante di seta.

Nel cuore della Bergamo Bassa si svolgeva, al tempo, l’antica Fiera di Sant’Alessandro, grande mercato annuale che aveva come baricentro l’attuale Piazza Dante, dove era posto un vasto quadrilatero in muratura, che ospitava 540 botteghe ordinate su più file. Il complesso era punto di riferimento delle attività commerciali, luogo d’incontro e di divertimento.

Durante la Fiera, nella zona venivano eretti i Teatri Provvisionali, fabbricati in legno, che dovevano essere smontati alla fine delle attività fieristiche. Ottenuto un terreno dal Comune e dall’Ospedale Maggiore, Bortolo Riccardi, aggirando le norme cittadine, realizzò un suo teatro con basi in muratura. Il fatto suscitò polemiche vivaci, tuttavia il teatro, progettato da Giovanni Francesco Lucchini, fu inaugurato il 24 agosto 1791. La pianta della sala, a ellisse allungata, garantiva una perfetta visibilità e un’ottima acustica.

Nella notte tra l’11 e il 12 gennaio 1797 un incendio doloso a sfondo politico distrusse interamente l’edificio, che fu poi ricostruito tutto in muratura e aperto per la Fiera del 1801. Da quell’anno al 1809 la programmazione del Riccardi fu dominata dall’attività di Giovanni Simone Mayr – maestro di Gaetano Donizetti – che allestì con successo alcune sue opere.

Alle stagioni del Riccardi parteciparono i più apprezzati cantanti, tra cui i soprani Giuditta Pasta e Giuseppina Strepponi nonché il tenore Giovan Battista Rubini. Nel 1840 Gaetano Donizetti, accolto con entusiasmo dal pubblico e da Simone Mayr, fu ospite alla rappresentazione della sua opera L’esule di Roma. Fu questa l’unica presenza del compositore nel teatro bergamasco.

Nel 1869 vennero effettuati alcuni lavori di restauro interni, mentre all’esterno si ebbe il rifacimento della primitiva facciata porticata. Tra gli avvenimenti delle ricche programmazioni si ricorda la ͞Gran Serata di Gala͟ organizzata per la rappresentazione dell’Otello di Verdi alla presenza di Re Umberto I; per questo evento il teatro fu «splendidamente illuminato a giorno».

Alla fine degli anni Trenta il teatro divenne proprietà del Comune di Bergamo. Più recentemente tra il 2007 e il 2008 sono stati infine effettuati lavori di varia innovazione nelle sale del secondo piano e interventi di restauro e illuminazione notturna della facciata, che hanno donato al teatro un nuovo aspetto suggestivo. A ottobre 2017 sono inziati dei nuovi lavori di restauro e ristrutturazione che trasformeranno il Teatro Donizetti in una vera e propria casa della cultura, luogo dinamico da frequentare tutto l’anno.

Teatro Gaetano Donizetti

Epoca
  • Settecento
Dove
  • Italia, Bergamo
Contatta questa struttura

Vuoi ricevere ulteriori informazioni su questa struttura? Compila questo modulo inserendo i tuoi dati, verrai ricontattato al più presto. Ti raccomandiamo di inserire un indirizzo email valido.

Teatro Gaetano Donizetti
  Piazza Camillo Benso Conte di Cavour, 15 - 24121 Bergamo
  +39 035 4160612
  www.teatrodonizetti.it/it/

Teatro Gaetano Donizetti
Servizi offerti

Teatro Gaetano Donizetti Dove

E' tua questa struttura? Contattaci