Accademia degli Scomposti

Via G. Garibaldi, 17 - 61032 Fano - Pesaro   vedi mappa - contatti
L'Accademia degli Scomposti nasce per volontà del giurista, letterato e nobiluomo Gregorio Amiani nel 1641, Principe. L’istituzione si sviluppa in due capitoli dal 1641 al 1670 e dal 1701 al 1730. Si avrà un breve periodo di apertura nel 1801. Dal 1997 riprende vita l’associazione culturale sotto la denominazione di "Circolo Città di Fano «Accademia degli Scomposti"

Accademia degli Scomposti Storia

L'Accademia degli Scomposti fu un'accademia di origine fanese che nacque grazie al èatrizio fanese Gregorio Amiani nel 1641. Tale associazione sembrava velata da un'ombra di mistero ed era piena di simboli esoterici, a partire dallo stemma che dipinge un cannocchiale diviso in sette tubuli recante il motto Compositi ad Seposita, sotto la testa di un drago a due ali. Oggi il quadro che ritrae lo stemma si trova nella Biblioteca Federiciana di Fano.

Il motto era programmatico dell'attività che l'accademia avrebbe voluto raggiungere: "uniti per conoscere le cose lontane, i misteri". Tuttavia sembra che l'attività precipua fosse stata quella di scrivere e di dibattere, all'interno delle riunioni settimanali, su frivolezze letterarie.

La sede dell’Accademia era nel Palazzo Amiani, situato in Via Arco d’Augusto, dove tuttora si può ammirare il bellissimo portale datato 1645 sul quale campeggiano il drago alato e i due gigli che fanno parte del già ricordato stemma degli Amiani.

L’Accademia degli Scomposti cessò le sue attività nel 1730, anno di fondazione dell’Accademia Fanestre, collegata all’Arcadia, in cui confluirono gran parte degli Scomposti. La stessa cosa avvenne nella metà dell’ottocento quando, finita l’Accademia Fanestre, nacque, dai suoi componenti, il Circolo Cittadino, con intenti liberali.

Dopo oltre un secolo di vita, nella storica sede di palazzo Corbelli in Corso Matteotti, nel 1993 il Circolo cittadino si scioglieva ed il 7 settembre dello stesso anno, diciotto vecchi soci, per mantenere in Fano la tradizione di un sodalizio che da più di tre secoli riuniva i rappresentanti più illustri della città, fondarono un nuovo circolo, tornando al nome originale di “Accademia degli Scomposti” avente per scopo la lettura, la conversazione amichevole, la divulgazione culturale ed artistica, leciti divertimenti e trattenimenti, nonché l'organizzazione di rassegne d'arte, concerti, conferenze, gite istruttive, spettacoli teatrali, attività sportive ed attività benefiche.

Anche oggi l’Accademia degli Scomposti viene ospitata in una sede prestigiosa: il Palazzo Bracci, in Via Garibaldi, vivacizzato da splendide decorazioni pittoriche dei vari soffitti eseguiti dal Bruschi e dal Brugnoli in occasione del matrimonio tra il conte Giuliano Bracci e la contessa Fortunata Valentini Bonaparte.

Accademia degli Scomposti

Epoca
  • Seicento
Dove
  • Italia, Pesaro
Contatta questa struttura

Vuoi ricevere ulteriori informazioni su questa struttura? Compila questo modulo inserendo i tuoi dati, verrai ricontattato al più presto. Ti raccomandiamo di inserire un indirizzo email valido.

Accademia degli Scomposti
  Via G. Garibaldi, 17 - 61032 Fano
  +39 0721 824792
  https://www.facebook.com/accademiadegliscomposti1641/

Accademia degli Scomposti
Servizi offerti

Accademia degli Scomposti Dove

E' tua questa struttura? Contattaci