Golf Club Cà della Nave - Villa Priuli Grimani Morosini

Piazza della Vittoria, 14 - 30030 Martellago - Venezia   vedi mappa - contatti
Ca’ della Nave è uno splendida villa del Cinquecento immersa in uno dei più ampi e notevoli parchi secolari del paesaggio veneto. La villa è sede del Golf Club Ca’ della Nave e dal 2014 alla direzione di Luigino Conti.

Golf Club Cà della Nave - Villa Priuli Grimani Morosini Storia

Villa Priuli Grimani Morosini, detta Ca’ della Nave è una villa veneta del XVI secolo, immersa in uno dei più ampi e notevoli parchi secolari del paesaggio veneto. Il nome le deriva da un affresco sulla facciata raffigurante una galea veneziana.

La villa fu costruita probabilmente tra il 1566 ed il 1575 dalla famiglia veneziana dei Priuli, i primi proprietari della villa. Famiglia che ha dato ben tre dogi alla Serenissima. La forma architettonica dell'edificio, di cui non è noto il nome dell'architetto, presenta una struttura a pianta quadrata su tre piani e con la facciata addornata dagli affreschi di Giambattista Zelotti (1526-1578); mentre l'elegante pietra d'Istria ne adorna finestre e loggiati. Dopo il 1620, i Priuli furono costretti a vendere molte delle loro proprietà tra cui la villa di Martellago. La villa venne acquistata dai Grimani del ramo dei "Servi di Santo Stefano", una famiglia patrizia tra le più ricche e potenti della Serenissima. Venne ristrutturata dagli stessi Grimani agli inizi del XVIII secolo. In questo periodo vennero edificate le due barchesse, costruite perpendicolarmente al palazzo, una disposizione questa poco comune nelle ville venete; quella ovest adibita esclusivamente ad uso foresteria, alloggio per gli ospiti "foresti" illustri; gli affreschi sono opera di Francesco Fontebasso (1707-1769), allievo di Sebastiano Ricci. La barchessa est, i cui interni sono dipinti da Francesco Zugno (1708-1787), si allunga fino al "palazzetto" una costruzione a forma di torre con sottoportico, celebre punto di ritrovo dei visitatori di un tempo, nel cui primo piano veniva offerto agli ospiti il caffè. La costruzione si unisce alle adiacenti cantine preesistenti (fine XVI sec) e all'estremità opposta termina con un'altra torre "colombara" a tre piani, collegata al granaio. Vicino alla barchessa, nel 1807 venne costruita la "casetta del sottofattore" che ospitava il prete mansionario dell'oratorio. Le varie costruzioni quali la colombaia, l'Oratorio e i numerosi edifici rustici formano una specie di piazzetta quadrangolare di rara continuità architettonica tra la villa padronale e le sue dépandances. Sempre agli inizi del Settecento iniziarono anche i lavori per risistemare il giardino alla moda dell'epoca; esistono due documenti (1671) con progetti alquanto similari, il primo disegnato dagli architetti Mattia De Rossi e Felice Della Greca, probabilmente commissionato dal Procuratore di San Marco Antonio Grimani, ambasciatore a Roma dal 1665 al 1671; ma secondo altri studiosi il giardino è invece opera dell'architetto francese André Godeau; il giardino venne completato nel 1706. Inoltre dispone di uno splendido parco con delle vecchie essenze arboree, tra le quali spicca una farnia (Quercus Robur) della metà del XIX secolo i cui dati dendrometrici risultano: alta 27 metri, chioma di 23,50 m. e dall'imponente diametro di 412 cm. Durante la permanenza del N.H. Antonio Grimani, ritiratosi a vivere a Martellago, la villa ospitò numerose personalità patrizie ed ecclesiastiche; probabilmente anche Pietro Grimani doge di Venezia dal 1741 al 1752.

Realizzare il proprio evento a Cà della Nave è un’esperienza unica e memorabile, non solo perché si tratta di una storica location immersa nel verde, ma soprattutto per le numerose e soluzioni che può offrire, diverse per stile, capienza e tipologia, studiate per soddisfare le più disparate esigenze, sia che si progetti un piccolo evento privato che una sontuosa cena di gala, sia che si cerchi la location ideale per il proprio evento aziendale o che si debba organizzare un importante evento culturale.

Il ristorante “Le Serre” è il cuore pulsante del Golf Club Cà della Nave ma è anche la location più moderna e glamour dell’intera proprietà. Un ambiente esclusivo ed accogliente con più di cento posti a sedere al suo interno ma che triplic i suoi spazi quando vengono aperte le grandi vetrate che si affacciano sulle piscine esterne. Ottimo per una pausa rigenerante a pranzo e ideale per una serata tra amici la sera, lo spazio attrezzatissimo e dall’arredo di tendenza si presta a qualsiasi tipo di evento, dal piccolo compleanno, alla grande festa con spazio per il ballo, dalle ricorrenze più classiche come comunioni e cresime alle feste a tema più sfrenate.

Dal 2017 la gestione è ritornata sotto la direzione diretta del Golf Club che ha selezionato uno staff di professionisti, sia a livello enogastronomico che organizzativo, per esaudire ogni richiesta con stile e dinamismo.
 
Sono ben 3 le piscine incastonate come gioielli tra il “Ristorante Le Serre” e i campi da golf, vicinissime alle tante postazioni bar interne ed esterne e affacciate su un paradiso di verde e tranquillità. Una location di tendenza per un party bordo piscina, con gli arredi di stile e le soffuse luci serali è anche il luogo ideale per passare una piacevole giornata estiva senza la scomodità di km di coda in auto. Per informazione sugli ingressi contattare la Segreteria del Golf Club.

Il campo da golf è il primo dei tre campi progettati in Italia alla fine degli anni 80 ad opera del celebre campione USA di Golf Arnold Palmer, noto progettista di campi da golf nel mondo, ispirandosi alla vicina Venezia disseminando le 27 buche di ostacoli d’acqua. Se all’inizio il tracciato poteva concedere ai giocatori bravi qualche colpo in meno grazie ai tagli dei dodleg, oggi che gli alberi sono cresciuti è meno facile prendersi certe libertà. Anche perché, oltre alla vegetazione, bisogna fare i conti con i bunker che in qualche caso sono immensi.

Arnold Palmer realizzò un percorso di primordine nel risultato tecnico ed estetico, sviluppando da una superficie di 75 ettari due tracciati: un “champion” 18 buche” par 72 di 6350 metri, ed un “executive” di 9 buche. I grandi bunkers disseminati lungo i fairways e a difesa di greens estesi e veloci, si inseriscono armoiosamente fra la vegetazione e gli specchi d’acqua negli ampi orizzonti di un percorso tecnico e suggestivo, fino all’arrivo sul green della 18, che si apre in un anfiteatro naturale all’interno del parco.
Possiamo contare su uno staff di grande esperienza che conosce e vive il golf con serietà e professionalità. Alla direzione è arrivato Luigino Conti che porta con sé l’esperienza di oltre 20 anni di golf ad altissimo livello. Peculiarità del campo viene data dall’abbondanza di ostacoli d’acqua creati con laghi artificiali che interessano ben 12 delle 18 buche, dalla consistente presenza di grandi bunker all’americana, dagli aspetti tecnici e dalla piacevolezza del paesaggio circostante che lo annoverano fra i migliori campi da competizione realizzati in Italia.

Golf Club Cà della Nave - Villa Priuli Grimani Morosini

Epoca
  • Cinquecento
Dove
  • Italia, Venezia
Contatta questa struttura

Vuoi ricevere ulteriori informazioni su questa struttura? Compila questo modulo inserendo i tuoi dati, verrai ricontattato al più presto. Ti raccomandiamo di inserire un indirizzo email valido.

Golf Club Cà della Nave - Villa Priuli Grimani Morosini
  Piazza della Vittoria, 14 - 30030 Martellago
  +39 041 5401555
  www.cadellanave.com

Golf Club Cà della Nave - Villa Priuli Grimani Morosini
Servizi offerti

Affitto per Cerimonie / Convegni Affitto per Cerimonie / Convegni
Golf Golf
Piscina Piscina
Ristorante Ristorante

Golf Club Cà della Nave - Villa Priuli Grimani Morosini Dove

Golf Club Cà della Nave - Villa Priuli Grimani Morosini
Nelle vicinanze

E' tua questa struttura? Contattaci