Rocca d'Olgisio

Località Rocca d’Olgisio, SNC - 29010 Pianello val Tidone - Piacenza   vedi mappa - contatti
La Rocca di Olgisio è un imponente complesso fortificato che si trova in una suggestiva posizione, arroccata su di un alto sperone fra i torrenti Chiarone e Tidone. Tra monumenti di maggior interesse storico della provincia di Piacenza, ospita tra le sue mura anche un B&B che offre agli ospiti una calorosa accoglienza e una vista suggestiva sulle valli in cui è immersa la Rocca.

Rocca d'Olgisio Storia

La Rocca d’Olgisio rappresenta una delle fortezze più antiche del Piacentino, oltre che un inestimabile gioiello architettonico di incredibile complessità. La tradizione vuole che il castello appartenesse all'inizio del V secolo ad un nobile di nome Giovannato. Le prime notizie certe che ci sono pervenute risalgono al 1037 quando Giovanni, canonico nella cattedrale di  Piacenza, cedette la proprietà ai monaci di San Savino, che la mantennero fino al 1296. Per un centinaio d'anni, periodo storicamente turbolento fu oggetto di numerose contese tra nobili e cavalieri, tra cui i Visconti, i Malaspina ed i conti Zileni Dal Verme.

Durante la Seconda guerra mondiale fu sede del comando della II divisione partigiana di Piacenza e per questo motivo venne fatta oggetto di tiri di artiglieria e attacchi da parte delle truppe tedesche presenti nella zona.

Sullo stipite del portone che permette l'ingresso dalla terza cinta muraria nel cortile è scolpito il motto Arx impavida (fortezza impavida ovvero fortezza che nulla teme), questo accesso era dotato fino all'inizio dell'Ottocento di ponte levatoio e protetto da un'inferriata a saracinesca. All'interno del cortile è situato il pozzo, profondo una cinquantina di metri su cui insistono leggende di passaggi segreti e vie di fuga dal castello. Nel complesso, che è molto articolato, possiamo vedere: l'oratorio, la torre della campana, il mastio con saloni affrescati e un loggiato di vedetta cinquecentesco.

All'esterno, poco oltre le cinte di mura, vi sono alcune grotte che ospitavano una necropoli preistorica, sono legate ad avvenimenti leggendari e sacri: la grotta delle sante (Faustina e Liberata), dei coscritti e del cipresso.

La Rocca, disposta su più piani, con uno sviluppo quasi piramidale che converge nel corpo di fabbrica centrale, la rocca ha ben sei ordini di mura difensive, che ridiscendono fino a valle verso i fiumi Tidone e Chiarone. Fra la prima e seconda cerchia di mura, in un gruppo di rustici seicenteschi, si trovano le camere disponibili come alloggio. Dotate ognuna di angolo cottura e salotto con camino, presentano soffitti con travi di legno, pavimenti in cotto e arredi d’epoca, che conferiscono un’atmosfera raccolta, tipica di un focolare domestico.

La famiglia Bengalli, che qui risiede stabilmente dal 1979, gestisce sia l’attività del Bed&Breakfast sia gli altri servizi disponibili alla rocca. Ricevimenti, feste private, banchetti di nozze e manifestazioni culturali – sempre con il supporto di un servizio catering – trovano in questi spazi una realizzazione suggestiva, che fra antiche armature, volte affrescata, oggetti e arredi originali richiamano i nobili trascorsi di dame e cavalieri. 

Da marzo fino a ottobre la rocca è aperta al pubblico anche semplicemente per visite guidate.

Rocca d'Olgisio

Epoca
  • Medioevo
Dove
  • Italia, Piacenza
Personaggi storici
Contatta questa struttura

Vuoi ricevere ulteriori informazioni su questa struttura? Compila questo modulo inserendo i tuoi dati, verrai ricontattato al più presto. Ti raccomandiamo di inserire un indirizzo email valido.

Rocca d'Olgisio
  Località Rocca d’Olgisio, SNC - 29010 Pianello val Tidone
  +39 0523 998045
  www.roccadolgisio.it

Rocca d'Olgisio
Servizi offerti

Affitto per Cerimonie / Convegni Affitto per Cerimonie / Convegni
Bed&Breakfast o Appartamenti in affitto Bed&Breakfast o Appartamenti in affitto
E' tua questa struttura? Contattaci