Stift Melk

Abt-Berthold-Dietmayr-Straße, 1 - 3390 Melk - Melk   vedi mappa - contatti
L'abbazia di Melk è un'abbazia benedettina che si trova in Austria, tra i più famosi siti monastici del mondo.Eretta in posizione dominante sulla città di Melk su un affioramento roccioso a lato del fiume Danubio nello stato della Bassa Austria, vicino alla valle di Wachau, è un raro esempio di monastero benedettino attivo in modo continuo fin dalla sua fondazione.

Stift Melk Storia

Quasi esattamente a metà tra Vienna e Linz si trova un affascinante edificio barocco, l'Abbazia di Melk, su una roccia granitica sul Danubio, visibile da lontano, come una fortezza. La cupola della collegiata e le due torri adornate d'oro, che sembrano mani alzate al cielo, si vedono da lontano.

L'abbazia di Melk è uno degli edifici barocchi uniformi più imponenti a nord delle Alpi e allo stesso tempo il fulcro della storia fondatrice dell'Austria.

L'abbazia venne fondata nel 1089 quando Leopoldo II, Margravio d'Austria, donò ai monaci benedettini dell'abbazia di Lambach uno dei suoi castelli. Nel XII secolo vi venne fondata una scuola e la biblioteca dell'abbazia divenne ben presto famosa per la sua grande collezione di manoscritti. Nel XV secolo il monastero divenne il cuore del movimento di riforma chiamato "Riforma di Melk", che contribuì a rinvigorire la vita monastica dell'Austria e della Germania meridionale.

L'odierna abbazia, in stile barocco, venne costruita fra il 1702 e il 1736 dall'architetto Jakob Prandtauer. Il portale principale, disegnato forse da Antonio Beduzzi (1711), è sovrastato da due grandi statue di Cristo e di San Pietro e San Paolo (1738). Le due statue sulle colonne ai lati del portale est, san Leopoldo e san Colomano, furono realizzate nel 1716 dal vicentino, scultore alla corte di Vienna, Lorenzo Mattielli. Sempre opera del Mattielli sono gli angeli che stanno sopra il timpano del portale stesso.


La liturgia, il servizio divino e la preghiera oraria sono uno degli obblighi più importanti del monastero di Melk sin dall'inizio. "Niente dovrebbe essere preferito all'adorazione", dice San Benedetto nella sua regola per i monaci. Questa frase potrebbe anche essere intesa come un modello per la collegiata di Melker. Tutte le stanze sono belle, ma la stanza "più bella", più magnifica in cui tutto è esposto è la chiesa. Questo definisce chiaramente l'importanza della casa di Dio e del servizio di adorazione fino ai nostri giorni.

Oltre al culto, i monaci hanno sempre trovato il loro lavoro nella cura pastorale e nell'insegnamento. Le cinque parrocchie fondatrici originarie sono ora diventate 23 parrocchie incorporate che devono essere seguite dai Benedettini di Melk.

La scuola del monastero, menzionata per la prima volta nel 1160, esiste ancora oggi, conta attualmente 940 studenti ed è ora la più grande scuola privata cattolica in Austria. Il liceo è gestito in una branca linguistica umanistica e moderna e anche come scuola secondaria di primo grado con una branca scientifica e una musicale.

Con la collegiata, la comunità dei monaci, il museo della collegiata, la scuola, il parco del monastero, l'edificio di interesse storico-artistico, i turisti, l'Abbazia di Melk diventa un luogo vivace - qualcosa si sta muovendo. Il movimento è una condizione necessaria per la vita. San Benedetto lo esprime nella sua Regola:

Stift Melk

Epoca
  • Medioevo
Dove
  • Austria, Melk
Contatta questa struttura

Vuoi ricevere ulteriori informazioni su questa struttura? Compila questo modulo inserendo i tuoi dati, verrai ricontattato al più presto. Ti raccomandiamo di inserire un indirizzo email valido.

Stift Melk
  Abt-Berthold-Dietmayr-Straße, 1 - 3390 Melk
  +43 2752 5550
  www.stiftmelk.at/de/
  https://www.facebook.com/Benediktinerstift/

Stift Melk
Servizi offerti

Stift Melk Dove

E' tua questa struttura? Contattaci