Palazzo Panigai Ovio

Piazzetta Prè Bortolo di Panigai, 1 - 33076 Pravisdomini - Pordenone   vedi mappa - contatti
Il palazzo dei conti Panigai-Ovio situato proprio al centro di Panigai, frazione di Pravisdomini. L’attuale palazzo, il cui primo nucleo è stato costruito nel XVI secolo, è stato trasformato intorno al 1750 sul progetto dell’architetto Piero Checchia, autore tra l’altro del primo teatro La Fenice.

Palazzo Panigai Ovio Storia

Attualmente il complesso si presenta caratterizzato da un corpo centrale di tre piani sormontato da un timpano, come la maggior parte delle ville venete, e da due ali laterali. L’ala destra è rimasta incompiuta e conserva l’aspetto tardo rinascimentale originario, inoltre all’interno al piano terra si trova una cucina d’epoca con bancone in muratura. All’interno si trovano affreschi del Settecento e tutti gli arredi sono stati mantenuti intatti dalla famiglia, insieme a oggetti e carte appartenute ad alcuni antenati. Proprio questa cura nel conservare oggetti di famiglia rende il palazzo particolarissimo e gli conferisce un’atmosfera molto suggestiva. Passando all’esterno il giardino conserva un tocco di romanticismo, soprattutto il lato posteriore in riva al Sile.

Il palazzo sorge presumibilmente sul luogo dove sorgeva l’antico castello di Panigai, anche in ragione della posizione strategica a ridosso del fiume. Il castello era stato probabilmente edificato tra XI e XII secolo a difesa dei confini occidentali del Patriarcato di Aquileia, resi insicuri dalle incursioni dei signori della Marca trevigiana. Agli inizi del XVI secolo il castello doveva trovarsi in uno stato di avanzato decadimento, forse per ragioni concomitanti come le invasioni turche e il violento terremoto che colpì il Friuli nel 1511. I Panigai con il tempo acquisirono un territorio ampio, compreso tra Motta di Livenza, Chions e Panigai, come dimostra il consistente archivio familiare conservato all’Archivio di Stato di Udine (che a detta della guida conta ben 300 faldoni). Il toponimo Panigai, che a dire il vero a un primo ascolto può sembrare inusuale, probabilmente deriva dal “panico”, una graminacea simile al miglio la cui spiga si trova sullo stemma di entrambi i rami della famiglia.

Tra i personaggi di spicco della famiglia Panigai possiamo ricordare Falcomario, figlio di Artico di Panigai, eletto Patriarca di Aquileia nel 1219 e pre’ Bortolo di Panigai, gesuita, scienziato e geografo del re del Portogallo, per conto del quale, nella seconda metà del XVIII secolo, tracciò i confini tra i possedimenti portoghesi e spagnoli in America Latina.

Palazzo Panigai Ovio

Epoca
  • Seicento
  • Settecento
Dove
  • Italia, Pordenone
Personaggi storici
Contatta questa struttura

Vuoi ricevere ulteriori informazioni su questa struttura? Compila questo modulo inserendo i tuoi dati, verrai ricontattato al più presto. Ti raccomandiamo di inserire un indirizzo email valido.

Palazzo Panigai Ovio
  Piazzetta Prè Bortolo di Panigai, 1 - 33076 Pravisdomini
  www.consorziocastelli.it

Palazzo Panigai Ovio
Servizi offerti

Palazzo Panigai Ovio Dove

Palazzo Panigai Ovio
Nelle vicinanze

E' tua questa struttura? Contattaci