Villa Trissino Marzotto

Piazza Giangiorgio Trissino, 2 - 36070 Trissino - Vicenza   vedi mappa - contatti
Villa Trissino da Porto Marzotto è un complesso costruito sul finire del XV secolo su un castello preesistente situato a Trissino, in provincia di Vicenza, composto da villa superiore, villa inferiore, monumentali ingressi tardo-barocchi, limonaia, fontana ottagonale, cavallerizza e oltre cento statue che abbelliscono il grande parco, dal quale si gode il panorama della valle dell'Agno e della campagna circostante. È strettamente legato alle vicende della famiglia Trissino, antichi feudatari della zona ed è ritenuta tra le più belle dimore del Settecento vicentino

Villa Trissino Marzotto Storia

Sul colle di Trissino fin dall'Alto Medioevo sorgeva una roccaforte e poi un castello, teatro nel XIII secolo delle lotte tra Guelfi e Ghibellini, che nel XV secolo, secondo il gusto rinascimentale, venne trasformato in villa di campagna. Era questo il cuore dei possedimenti dell'antica famiglia Trissino che si estendevano per tutta la Valle dell'Agno fino in pianura.

Questa villa, ampliata e ristrutturata un'ultima volta tra il 1718 e il 1722 dall'architetto Francesco Muttoni e, dopo la sua morte, da Girolamo Dal Pozzo, è giunta ai Trissino Baston, proprietari di Palazzo Trissino, attuale sede del Municipio di Vicenza. Il conte Marcantonio Trissino Baston , figlio di Leonardo, oltre a ordinare i lavori di sistemazione della villa, nel 1693 fece costruire a Muttoni l'imponente ingresso al giardino e l'ingresso alla villa superiore. L'architetto curò anche la costruzione della scuderia e sistemazione dei giardini, che regalano una vista sulla vallata dell'Agno.

Il conte Cristoforo Trissino del ramo Riale commissionò sempre a Francesco Muttoni la villa inferiore, inaugurata nel 1746. A fine dello stesso secolo e poi ancora nel 1841 la villa inferiore venne gravemente danneggiata da un incendio. Al primo evento la costruzione venne ripristinata, mentre dopo il secondo incendio Alessandro Trissino Baston  nel 1843 la fece ristrutturare a mo' di rudere scenografico, secondo la moda romantica del tempo.

Il conte Alessandro e i suoi fratelli non ebbero eredi diretti, così l'intera proprietà passò alla sorella minore Francesca, sposa del conte Ignazio Da Porto. I discendenti, dopo un periodo di abbandono, cedettero la proprietà nel 1951 a Giannino Marzotto che provvide a restaurare la Villa superiore, le pertinenze e il parco.

Villa Trissino Marzotto

Epoca
  • Quattrocento
Dove
  • Italia, Vicenza
Contatta questa struttura

Vuoi ricevere ulteriori informazioni su questa struttura? Compila questo modulo inserendo i tuoi dati, verrai ricontattato al più presto. Ti raccomandiamo di inserire un indirizzo email valido.

Villa Trissino Marzotto
  Piazza Giangiorgio Trissino, 2 - 36070 Trissino
  +39 0445 962029

Villa Trissino Marzotto
Servizi offerti

Museo/Monumento Museo/Monumento
Parco / Labirinto / Laghetto Parco / Labirinto / Laghetto

Villa Trissino Marzotto Dove

Villa Trissino Marzotto
Nelle vicinanze

E' tua questa struttura? Contattaci