Castello di Malcesine

Via Casella, SNC - 37018 Malcesine - Verona   vedi mappa - contatti
Il castello, situato su di uno scoglio a strapiombo sul lago, è accessibile tramite la “Siresina”, unica porta d’accesso al monumento. La sua costruzione è su tre distinti livelli o cortili, accessibili tramite ponti levatoi e scale addossate alle mura. Dal terzo cortile si può ammirare il mastio merlato, alto 31 m e costruito in un periodo postumo a quello dell'edificio principale. Sulla sommità del mastio un formidabile osservatorio a picco sul lago, svela un panorama mozzafiato.

Castello di Malcesine Storia

Il castello Scaligero con la sua alta torre dominante sospesa sul lago è il simbolo di Malcesine. Di impronta longobarda, venne assalito e distrutto dai Franchi nel 590, dopo un breve perido di rovine e abbandono venne riedificato e nell'806 ospitò più volte Re Pipino, figlio di Carlo Magno.

Seguono le conquiste degli Ungari verso la fine del primo millennio, quindi divenne feudo del Vescovo di Verona. Con la dominazione della signoria Scaligera vennero apportate ristrutturazioni ed adeguamenti militari e con esse la denominazione di 'Castello Scaligero'.
Rimase sotto gli scaligeri dal 1277 con Alberto della Scala e fino al 1378, con la caduta della signoria ed il passaggio di mano di tutto il territorio ai Visconti di Milano. Dal primo decennio del 1400 s'impose la dominante Serenissima Venezia ed il castello, tranne nel breve periodo cinquecentesco dell'invasione dei collegati imperiali alla Lega di Cambrai, rimase in mano veneziana fino alla caduta della Repubblica nel 1797. Dopo la breve stagione francese, nell'ottocento fu tenuto dagli Austriaci, che militarizzarono tutta la strategica provincia veronese ('il quadrilatero' di scolastica memoria), e s'impegnarono in lavori di ristrutturazione e consolidamento statico. Dal 1902 il castello è Monumento Nazionale.

Il borgo, luogo già frequentato fin dalla preistoria e successivamente da insediamenti etruschi, si sviluppò attorno ai roccioni sormontati dall'imponente castello e conserva tutt'ora le caratteristiche di cittadina medioevale. Dell'epopea veneziana il Palazzo dei Capitani, dove aveva sede un apposita istituzione denominata 'Gardesana dell'Acqua' con compiti gestionali, visti con un'ottica di amplissima autonomia e di tutela (e anche da quest'ottica si intravvede la genialità e la lungimiranza del dominio veneziano), sia della via d'acqua quale era ed è il lago e sia del passaggio stradale sul confine trentino. Attualmente il castello ospita il Museo di Storia Naturale diviso in due sezioni: del Garda e del Baldo.

Castello di Malcesine

Epoca
  • Medioevo
Dove
  • Italia, Verona
Contatta questa struttura

Vuoi ricevere ulteriori informazioni su questa struttura? Compila questo modulo inserendo i tuoi dati, verrai ricontattato al più presto. Ti raccomandiamo di inserire un indirizzo email valido.

Castello di Malcesine
  Via Casella, SNC - 37018 Malcesine
  +39 045 657050
  www.comunemalcesine.it

Castello di Malcesine
Servizi offerti

Castello di Malcesine Dove

Castello di Malcesine
Nelle vicinanze

E' tua questa struttura? Contattaci