Villa Cornaro

Via Roma, 35 - 35017 Piombino Dese - Padova   vedi mappa - contatti
Villa Cornaro a Piombino Dese, uno degli esempi dell’arte di Andrea Palladio nel territorio della Provincia di Padova. In questa magnifica cornice è possibile vivere momenti intensi in una villa ricca di storia e arte, pienamente recuperata e tornata all’antico splendore.

Villa Cornaro Storia

Nel XVI secolo la proprietà e il gusto di vivere in campagna si erano definitivamente affermati tra la nobiltà veneziana: splendide ville sorgevano in pianura e sui colli, a segnalare con la loro presenza il possesso sulle terre bonificate. Ma fu il Palladio ad innalzare ad un valore rappresentativo universale il fenomeno della dimora patrizia di campagna.

In questo contesto la nobile famiglia veneziana dei Cornaro aveva fino ad allora fornito alla storia molti capi di stato e comandanti militari a Venezia per più di seicento anni; tuttavia Giorgio Cornaro non divenne famoso grazie alla politica (sebbene fosse membro del Gran Consiglio), né per imprese militari, né per le sue ricchezze: è ricordato nella storia perché nel 1551 commissionò all’architetto Andrea Palladio la costruzione di una villa nella sua proprietà di campagna a Piombino Dese.

Il sito dedicato dal Cornaro alla sua residenza costituì per l’architetto una sorta di sfida, sia per lo spazio limitato che per la vicinanza dell’importante villa di Andrea Cornaro, fratello di Giorgio, di cui purtroppo oggi non resta traccia.

Quest’opera di Palladio esprime serenità e bellezza nella classica proporzione degli elementi costitutivi, interni ed esterni. Il progetto di Villa Cornaro è garantito dall’architetto già nei frammenti manoscritti e nel suo trattato (I Quattro Libri dell’Architettura) e ulteriormente avallata dal Vasari, che ne parla nell’edizione del 1568 delle Vite.

La residenza dei Cornaro a Piombino è una delle poche ville in cui Palladio non abbia previsto la barchesse laterali, a causa dell’esiguità dello spazio a disposizione. Il progetto  stilato nell’inverno 1551-52, si basa su di una pianta quadrata con due facciate: entrambe le facciate presentano un pronao a duplice ordine di colonne e tutte le pareti esterne sono rigate dalla fitta trama del bugnato gentile.

Sorta come residenza suburbana, Villa Cornaro è caratterizzata dalla presenza delle due logge sovrapposte: la soluzione, generalmente adottata per i palazzi di città, è inconsueta per una dimora rurale.

La soluzione palladiana per la villa con la facciata a doppia loggia, ebbe grande fortuna e un impatto straordinario sull’architettura successiva: in quanto struttura flessibile e suscettibile di infinite variazioni, fu l’elemento costitutivo del Palladio maggiormente ripreso e imitato nell’architettura neoclassica inglese e americana.

I saloni interni sono decorati con un ciclo di affreschi, composto da 104 scene e una visita obbligata meritano i raffinati giardini “all’italiana”. Il parco sul retro, invece, gravita attorno alla fontana circolare, in passato usata come pescheria e due file di cipressi accompagnano prospetticamente lo sguardo dalla villa alla campagna.

Villa Cornaro

Epoca
  • Cinquecento
Dove
  • Italia, Padova
Contatta questa struttura

Vuoi ricevere ulteriori informazioni su questa struttura? Compila questo modulo inserendo i tuoi dati, verrai ricontattato al più presto. Ti raccomandiamo di inserire un indirizzo email valido.

Villa Cornaro
  Via Roma, 35 - 35017 Piombino Dese
  +39 049 9365017
  www.turismopadova.it/it/ville-venete

Villa Cornaro
Servizi offerti

E' tua questa struttura? Contattaci